Inaugurazione Rampa disabili Comune di Gaeta


Rassegna stampa

19/03/2009 La Provincia
SOES, entro il 31 marzo la firma del Contratto

Il capogruppo del Partito Democratico ha espresso soddisfazione per il coinvolgimento dell'intero Consiglio Comunale nella sua battaglia per la tutela dei 37 lavoratori.
"Passo positivo ma che non ci deve far dormire sugli allori poiché la stagione estiva è vicina e per il bene e l'immagine turistica della città e dei lavoratori bisogna sgombrare il campo da preoccupazioni, sollecitando il Sindaco e l'esecutivo a perseguire l'impegno assunto" - ha commentato la Rosato - che si è augurata che ai 27 vigilini sia assicurato uno stipendio corrispondente alle 34.000 ore, come da Gara e di tutelare i rimanenti tramite l'esternalizzazione di parte del Ciclo della Lavorazione delle Infrazioni al Codice della Strada.
Ieri, alla ripresa, la Massima Assise a ranghi ridotti (il numero legale è stato mantenuto per lunghi tratti dalle forze di opposizione) ha accolto all'unanimità la proposta del consigliere Matarazzo (Udc), opportunamente emendata di revocare tre Determine Dirigenziali (inerenti Via Piave), mentre per i lavori in Via Monte Amiata si è deciso di dare tempo alla ditta fino a fine aprile se intende portare a termine i lavori, essendo variati in corso d'opera.
Dopo il riconoscimento dei Debiti fuori Bilancio, avvenuta con i soli voti della maggioranza, si è passato alla Relazione sullo Stato d'Attuazione del Programma.
Contestata punto per punto dalle opposizioni, anche per lo scarso coinvolgimento delle opposizioni, come lamentato da Matarazzo.
A cui ha risposto Marzio Padovani, annunciando che giovedì prossimo approderà in Commissione Urbanistica il progetto relativo all'AVIR.
Nel corso delle Interrogazioni presentate è emersa da parte del consigliere Gallinaro una forte perplessità sulla classificazione "non strumentale" assegnata ad alcuni immobili sacri, in particolare il Complesso dell'Annunziata e la chiesa sconsacrata di Santa Lucia.
Ponendo seri interrogativi su quale possa essere il destino futuro di questi immobili.
Sulla stessa scia il consigliere Vaudo ha chiesto che venga stipulato un regolare Contratto di Comodato per l'Ambone della chiesa di santa Lucia, già in uso all'Arcivescovado.