La scopertura delle Targhe Storiche


Rassegna stampa

18/03/2009 Latina Oggi
Ciclone GeVi, i nove sospetti di Gaeta. Ialongo: "Fare chiarezza"

Sono 9 gli interinali assunti grazie all'agenzia sotto inchiesta. L'assessore chiede informazioni all'ex dirigente Buttaro.

Sono in nove gli interinali della Ge.Vi spa attualmente in forza presso il Comune di Gaeta. Sette dei quali impiegati negli uffici della Polizia municipale dal 2005, ed altri due presso quelli della Ragioneria all'inizio del 2009.

Alla luce delle ultime notizie sulle indagini della magistratura che coinvolgono Terracina e Fondi proprio per i rapporti con la Ge.Vi, l'assessore in carica del II settore, Giovanni Ialongo, ha deciso di andare a fondo. «Ho già scritto all'ex dirigente per conoscere gli iter seguiti e la loro legittimità, anche sulla scorta di quanto sta emergendo. Sebbene la mia richiesta sia stata inoltrata già alcuni mesi fa, al momento non ho ricevuto risposta e dunque ho sollecitato una nuova domanda».
Insomma, il rapporto tra l'agenzia di lavoro ed il Comune del sud pontino, nato con la precedente amministrazione di centrodestra guidata dal sindaco Magliozzi, proseguirebbe, benchè si sia acceso un campanello per acquisire tutte le informazioni possibili.

In base alla determina firmata dall'allora dirigente della Polizia municipale, Antonio Buttaro, il 3 maggio 2005, sette interinali, «previo esperimento di gara informale», come recita l'oggetto, sono stati «assunti» «con mansione di addetti amministrativi» in base al contratto collettivo nazionale dei lavoratori dipendenti pubblici. Un'altra, ad esempio, è stata firmata dal dirigente al personale, per un solo addetto per un periodo di soli 30 giorni relativo all'inizio dell'anno in corso. Rapporti sui quali l'assessore vuole vederci chiaro.

Web site: www.telefree.it/news.php?op=view&id=66950